Home » ambiente, primo piano » Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: Prorogato sino a domani 2 Novembre il termine per iscrivere le proprie iniziative

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: Prorogato sino a domani 2 Novembre il termine per iscrivere le proprie iniziative

Pin It

Dal 19 al 27 novembre 2011 ritorna la terza edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. E’ stato prorogato al 2 novembre il termine ultimo per iscriversi con le proprie iniziative. Il Comitato promotore nazionale (Ministero dell’Ambiente, Federambiente, Rifiuti 21 Network, Provincia di Torino, Provincia di Roma, Legambiente, AICA, E.R.I.C.A. Soc. Coop., Eco dalle Città) ha infatti deciso di posticipare la scadenza per consentire a tutti gli enti intenzionati a partecipare di presentare la propria scheda di adesione e non mancare al grande appuntamento con la terza edizione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti.
La “Settimana” nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea conl’obiettivo primario di sensibilizzare le Istituzioni, gli stakeholder e tutti i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).
Obiettivo del Comitato italiano è stimolare quanti più soggetti possibile – Enti e Istituzioni nazionali e locali, Autorità territoriali e Pubbliche Amministrazioni, Associazioni e Organizzazioni no profit, Scuole e Università, Aziende e Imprese, Associazioni di categoria (i cosiddetti “Project Developer”) a mettere in piedi iniziative ed azioni volte alla riduzione dei rifiuti, a livello nazionale e locale, nei giorni dal 19 al 27 novembre 2011.
Gli ultimi dati sulla produzione di rifiuti in Italia e in Europa confermano infatti la necessità di mantenere alta l’attenzione sulla riduzione. Secondo l’Istat, nei comuni capoluogo di provincia italiani, la quantità pro capite di rifiuti urbani è tornata a crescere nel 2010, dopo tre anni di diminuzione, con un incremento dello 0,9% rispetto al 2009 (pari a 609,5 kg per abitante). Aderire alla Settimana Europea è quindi un primo passo per invertire questa pericolosa tendenza e per mettere in mostra quelle azioni che possono contribuire alla riduzione della produzione di rifiuti. Tra le novità di quest’anno troviamo anche l’azione comune, che consiste nel realizzare un progetto in uno dei quattro ambiti (Riduzione di carta, rifiuti da cibo o imballaggi, con iniziative di monitoraggio nelle mense e negli uffici, Ripara e riutilizza, con i mercatini e laboratori del riutilizzo) con iniziative che si svilupperanno in contemporanea in tutta Europa.

Per partecipare alla “Settimana”, diventando così “Project Developer” europeo bisogna sottoporre la propria candidatura al Comitato nazionale compilando un apposito modulo di partecipazione che è disponibile sui siti dei membri del Comitato e sul sito ufficiale della SERR: www.menorifiuti.org. Le candidature, se rispondenti ai criteri europei, saranno convalidate dal Comitato promotore e riceveranno la denominazione ufficiale di azione per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti nonché il kit comunicativo della campagna ed ovviamente la possibilità di utilizzare il logo europeo della “Settimana”.
Dopo l’ottima adesione alle scorse edizioni della Settimana Europea, l’obiettivo di quest’anno è quello di raggiungere e superare la quota delle 600 iniziative.


Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leave a Reply

You must be Logged in to post comment.





© 2014 IlSostenibile.it · Designed by laboratoridigitali.com
UA-15616680-1 Fatal error: Call to undefined function thisismyurl_popularity_getpr() in /htdocs/public/www/wp-content/plugins/popularity-stats/popularity-stats.php on line 486